GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Giorno per giorno nell'arte

Giorno per giorno nell'arte | 10 giugno 2020

Una scultura cinese di 13mila anni fa | Un autoritratto di Rembrandt all'asta | La National Gallery compra il suo primo Sorolla | La giornata in 17 notizie

La scultura cinese risalente ad almeno 13mila anni fa, ritrovata a Lingjing, nella provincia dello Henan. In basso, una ricostruzione in 3d realizzata utilizzando una microtomografia della scultura. © Francesco D'Errico e Luc Doyon

La più antica opera d'arte cinese è una scultura risalente a 13mila anni fa. La scoperta effettuata a Lingjing, un sito archeologico cinese della provincia dello Henan, di una sculturina in osso raffigurante un uccello, in un contesto archeologico datato tra 13.800 e 13mila anni fa, retrodata la scultura o rappresentazione di figure animali in Asia di oltre 8mila anni. La scoperta è stata realizzata da un team che coinvolge il Cnrs francese (Centre National de la Recherche Scientifique), le università di Bordeaux (Francia), Shandong (Cina), Bergen (Norvegia), oltre all'israeliano Weizmann Institute of Science. [Il Giornale dell'Arte]

Un autoritratto di Rembrandt riscoperto potrebbe cambiare proprietà per oltre 16 milioni di sterline. L'ultima volta che fu venduto, nel 1970, il dipinto non fu riconosciuto come opera del maestro olandese e venne acquistato da un mercante parigino, J. O. Leegenhoek. Andrà in vendita all'asta da Sotheby's il 28 luglio con una stima di 12-16 milioni di sterline. [The Daily Telegraph]

La National Gallery di Londra compra il suo primo Sorolla. Il museo londinese ha acquistato per 365mila euro «Gli ubriachi, Zarauz», un dipinto di interni in una taverna basca datato 1910 di Joaquín Sorolla y Bastida. È la prima opera del maestro spagnolo a entrare nelle collezioni della National Gallery. Il direttore dell'istituzione britannica, Gabriele Finaldi, aveva già annunciato lo scorso anno, alla chiusura di una monografica su Sorolla, l'intenzione di colmare la lacuna. [El País]

Gli operai-acrobati al lavoro a Notre-Dame a Parigi. Dopo le opere di consolidamento all'edificio della cattedrale parigina di Notre-Dame, gli operai «cordisti», acrobati abituati a lavorare ai grattacieli di mezzo mondo, smontano uno ad uno i tubi d'acciaio dei ponteggi, per un peso complessivo di 250 tonnellate. Sono i ponteggi preesistenti all'incendio, deformati da questo e pericolanti: quindi è una lotta contro il tempo. Emmanuel Macron ha promesso ai francesi che i restauri della cattedrale termineranno nel giro di cinque anni, quindi il termine è fissato per l'aprile del 2024. Nel frattempo si studia anche come ripristinare l'acustica originale interna del monumento. [La Stampa]

Il Sony Photographer of the Year è l'uruguayano Pablo Albarenga.
Si intitola «Seeds of Resistence» lo scatto aereo sugli attivisti ambientalisti in lotta per i territori dell'Amazzonia, realizzato da Pablo Albarenga (Uruguay), che ha vinto il titolo di Photographer of the Year e il relativo premio in denaro di 25mila dollari, tra i Sony World Photography Awards 2020 annunciati il 9 giugno dalla World Photography Organisation. [Ansa]

L'architettura antisolitudine di Norman Foster. Il nuovo condominio realizzato dallo studio dell'architetto inglese Norman Foster per la città cinese di Qianhai propone soluzioni inedite come cucine in comune o delle spa per un nuovo modello di convivenza, pensato anche e soprattutto per lo smart working. [El País]

Dopo quella di Edward Colston a Bristol, altre statue potrebbero seguire la sua sorte. Il sindaco di Londra Sadiq Khan vuole passare in rassegna e migliorare «la diversità dei monumenti pubblici», dopo che i manifestanti londinesi contro l'uccisione di George Floyd hanno abbattuto la statua di Edward Colston. [The Art Newspaper]

Banksy ricorda George Floyd. Lo steet artist britannico Banksy ha pubblicato su Instagram una sua opera raffigurante un omaggio a George Floyd con fiori vicino a una sua fotografia e una candela accesa che sta dando fuoco a una bandiera americana. [Le Figaro]

Un affresco di JR per Adama Traoré e George Floyd. Nella notte tra l'8 e il 9 giugno lo street artist JR ha realizzato sulla facciata di un edificio del X arrondissement di Parigi un monumentale affresco in bianco e nero che ricorda George Folyd, ucciso dalla polizia statunitense e Adama Traoré, vittima di un episodio analogo nel 2016 in Francia. [Le Figaro]

Un incendio devasta il sito di delle tombe di Kasubi in Uganda, patrimonio Unesco. Le fiamme hanno distrutto lo scorso 5 giugno una delle case sacre nel sito di Kasubi in Uganda, senza intaccare, come avvenne invece nel 2010, il mausoleo principale costruito con paglia, legno ed argilla, e dove sono sepolti quattro re dell'antico Regno di Buganda. [la Repubblica]

Pepe Serra: «una politica culturale globale, più valida, complessa e sofisticata». Per il direttore del Mnac di Barcellona, Pepe Serra, è arrivato il momento di affrontare il dibattito sul finanziamento dei musei. [La Vanguardia]

Villa Pamphilj a Roma dopo il lockdown, perseguitata dai vandali. Un articolo ripercorre le ultime vicende di Villa Pamphilj a Roma, in una situazione di abbandono e degrado, con vandalizzazioni alla Fontana del Cupido a fine aprile e i residenti che chiedono più controlli. [Corriere della Sera]

Il post-coronavirus per l'arte. Deloitte e ArTactic hanno presentato il report internazionale annuale riguardante gli investimenti in arte, le tendenze dell’anno precedente e i nuovi bisogni dei collezionisti rispetto al mercato di Art Wealth Management. La presentazione della VI edizione del rapporto traccia anche un’ipotesi sugli scenari post-Covid nei vari settori del mondo dell’arte. [proiezionidiborsa.it]

Riaperture e aperture

Palazzo Franchetti a Venezia.
Dal 10 giugno ACP Palazzo Franchetti riapre al pubblico solo su appuntamento. L'ingresso è gratuito e prevede una visita guidata al costo di 7 euro a persona.

La Tour Eiffel a Parigi. La Tour Eiffel, chiusa al pubblico dal mese di marzo, riapre il 25 giugno prossimo, ma senza gli ascensori. Sarà accessibile solo fino al secondo piano e unicamente con le scale. [Le Figaro]

Il Museo Picasso a Barcellona. Venerdì 12 giugno riapre il Museo Picasso di Barcellona: festeggia quest'anno i cinquant'anni della donazione di opere che Picasso fece alla città nel 1970. Intervista al direttore del museo, Emmanuel Guigon. [La Vanguardia]

Baldassarre Castiglione e Raffaello a Urbino.
Dal 18 luglio alla Galleria Nazionale delle Marche di Urbino si aprirà la mostra «Baldassarre Castiglione e Raffaello. Volti e momenti della civiltà di corte», curata da Vittorio Sgarbi e Elisabetta Soletti, progetto promosso dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni dei cinquecento anni dalla morte di Raffaello, dalla regione Marche e dal comune di Urbino. [AgCult]

Redazione, edizione online, 10 giugno 2020

©RIPRODUZIONE RISERVATA
  • L'autoritratto di Rembrandt in vendita da Sotheby's il 28 luglio. © Sotheby's
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012