Il cambio climatico e i siti Unesco nel Mediterraneo: Ferrara

Che cosa ne sanno e che cosa decidono di fare i rispettivi governanti?

Stefano Luppi |

Le città antiche del Mediterraneo erano costruite sull'acqua. Ma oggi l'acqua sale e diventeranno città sommerse. Una ricerca pubblicata dalla più autorevole rivista scientifica del mondo «Nature», dà per certi i danni gravissimi provocati dai cambiamenti climatici ai 49 siti del Patrimonio Unesco lungo le sponde del Mediterraneo. 37 di loro saranno inondati entro il 2100.

Ferrara, il Delta sotto il mare

Il sito Unesco è composito: nel 1995 il titolo Unesco viene assegnato a Ferrara con la denominazione di «Città del Rinascimento» nel suo complesso (l’area medievale e rinascimentale, ma anche le mura, il parco urbano, edifici del ’900), successivamente nel 1999 viene esteso includendovi le «Delizie, residenze dei duchi d’Este» nel Delta del Po.

È soprattutto quest’ultima parte a destare la preoccupazione più elevata secondo la ricerca di «Nature»: i dati parlano di un rischio
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Stefano Luppi