Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Restauro

Venezia, il Ponte dell'Accademia mette gli occhiali

Il gruppo Luxottica ne finanzierà il restauro con 1,7 milioni di euro. Partito intanto il restauro del Ponte di Rialto. Ancora incidenti sul Ponte di Calatrava

Il Ponte dell'Accademia a Venezia

Venezia. Alla fine anche il Ponte dell’Accademia, quello che attraversa il Canal Grande all’imbocco delle Gallerie omonime, ha trovato chi ne finanzia il restauro. La Luxottica Group, leader nel campo degli occhiali, ha messo a disposizione 1,7 milioni di euro. Edificato nel 1932 il ponte è considerato l’eterno incompiuto: se le basi di appoggio in cemento sono infatti solide, fragile e deperibile è invece la sua struttura in legno e per questo necessita periodicamente di manutenzione, tanto più essendo attraversato da 8 milioni di turisti all’anno. Il restauro sarà rigorosamente filologico, in linea con le molte prese di posizioni a favore del manufatto storico.

Il 30 aprile, intanto, è partito l’intervento sul Ponte di Rialto, dopo una fase diagnostica che ha rilevato uno stato di forte degrado della pietra con cui è costruito. Anche in questo caso i lavori, per un importo di 5 milioni di euro, sono finanziati da un industriale veneto, Renzo Rosso, fondatore del noto marchio della moda Diesel.

A essere sempre al centro dei guai è, invece, il Ponte di Calatrava. L’ultimo infortunio di una numerosa sequela d’incidenti, causati della fragilità degli scalini di vetro, è capitato nei giorni scorsi a una coppia di turisti americani. Che hanno pensato di utilizzare la peraltro ultracostosa cabinovia che l'attraversa e sono rimasti a «cuocere» per molti minuti, in una giornata calda, perché il meccanismo si era inceppato.

Lidia Panzeri, edizione online, 27 maggio 2015


Ricerca


GDA marzo 2019

Vernissage marzo 2019

Il Giornale delle Mostre online

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012