Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Economia

La Cassazione dà ragione a Guy

Il 20 maggio la Corte di Cassazione francese ha espresso un parere favorevole a Guy Wildenstein, 68 anni, antiquario, della celebre dinastia di mercanti d’arte (è figlio di Daniel, 1917-2001, e nipote di Georges, 1892-1963), nella causa che da anni lo oppone (con suo fratello Alec, morto il 18 febbraio 2008) alla matrigna, Sylvia Roth-Wildenstein (cfr. n. 268, set. ’07, p. 73 e n. 275, apr. ’08, p. 75). Motivo del contendere, la destinazione di una delle più importanti collezioni mondiali d’arte ancora in mani private: per dare un’idea del suo valore di mercato, i 180 dipinti di Pierre Bonnard che ne farebbero parte varrebbero essi soli intorno a 380 milioni di euro. Oltre alla collezione, i beni oggetto della controversia comprendono, tra l’altro, una scuderia dell’ippodromo di Chantilly, lo Château Marienthal (dimora presso Parigi), una residenza in Svizzera, un ranch di 30mila ettari in Kenya, tre gallerie d’arte (a Londra, New York e Tokyo) e una partecipazione nella galleria multinazionale d’arte contemporanea PaceWildenstein.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

da Il Giornale dell'Arte numero 289, luglio 2009


Ricerca


GDA marzo 2020

Vernissage marzo 2020

Il Giornale delle Mostre online marzo 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012