Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

I trent'anni dei «Carabinieri dell'arte»

Siamo arrivati prima dell'Unesco

Il generale Roberto Conforti racconta un trentennio del Comando per la Tutela del patrimonio artistico, istituito nel 1969, l'anno del furto a Palermo del Caravaggio, il «latitante» più ambito

Roma. Ai primi di maggio il Comando dei Carabinieri per la Tutela del patrimonio artistico celebra, con legittimo orgoglio, il suo trentennale di attività. Forse i decenni passati ce l'hanno fatto dimenticare, ma dobbiamo a loro, ai Carabinieri, se opere come «La Flagellazione» o la «Madonna di Senigallia» di Piero della Francesca, o ancora «La Muta» di Raffaello sono ancora nei nostri musei. Dal trafugamento della «Natività» di Caravaggio, rubata dalla chiesa di San Lorenzo a Palermo proprio in quell'anno 1969 alla vigilia dell'istituzione del reparto speciale dell'Arma, fino al 1998 che è stato teatro del clamoroso furto (e ritrovamento) dei van Gogh («L'Arlesienne» e «II Giardiniere») e del Cézanne («Le Cabanon de Jourdan») della Galleria Nazionale d'Arte Moderna, è profondamente cambiata la fisionomia delle aggressioni al patrimonio artistico (pubblico o privato, come nazionale o internazionale), e insieme sono cambiati i sistemi operativi del Comando. Ne parliamo con il generale Roberto Conforti che lo dirige.

Generale ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Daniela Fonti, da Il Giornale dell'Arte numero 177, maggio 1999



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012