Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

Arazzi e vasi giapponesi

Un assaggio delle proposte dell'asta di Della Rocca

Arazzo della manifattura di Bruxelles della seconda metà del Cinquecento di 280x410 cm con decoro cosiddetto a «feuilles de choux»

Torino. Sotto i buoni auspici dei risultati dello scorso giugno, quando un vaso messicano della manifattura Tibor de Tonalà del XVII secolo era stato aggiudicato a 116.850 euro a un acquirente straniero, la casa d’aste Della Rocca tiene una vendita di antiquariato tradizionale il 6 dicembre.

Vi sono più di 300 lotti tra arredi, dipinti e oggetti d’arte, tra cui, per esempio, due cassettoni ferraresi a linee mosse di metà Settecento quotati 15-20mila euro e una coppia di oli su tela che raffigurano la «Madonna con il Bambino in un paesaggio», riconducibile all’ambito di Hans Memling.

La coppia è proposta con una valutazione di 25-30mila euro. Uno dei pezzi forti del catalogo è un arazzo della manifattura di Bruxelles della seconda metà del Cinquecento di 280x410 cm con decoro cosiddetto a «feullies de choux» (15-20mila), ma la stima più alta (46-50mila) accompagna un vaso giapponese Meiji con coperchio attribuito alla bottega di Namikawa Yasuyuki.

Redazione, da Il Giornale dell'Arte numero 392, dicembre 2018


Ricerca


GDA giugno 2019

Vernissage giugno 2019

Il Giornale delle Mostre online giugno 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Friuli giugno 2019

Vedere a Venezia maggio 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012