Cubista, surrealista, bellico e citazionista

Daniela Vartolo |  | Verona

«Nu assis», Picasso, 1906-07«Picasso. Figure (1906-1971)» è il titolo di una mostra a cura di Emilie Bouvard ospitata all’AMO-Arena Museo Opera sino al 12 marzo e nata in collaborazione con il Musée National Picasso di Parigi. Vi figurano una novantina di opere (pitture, sculture, disegni e ceramiche) che illustrano la storia e le metamorfosi del corpo umano, attraverso le diverse fasi creative dell’artista spagnolo (1881-1973).

La mostra è divisa in sei sezioni, la prima delle quali illustra l’analisi e la decostruzione della figura durante il periodo primitivista e cubista (in apertura, «Nu assis» 1906-07, olio su tela, studio preparatorio per «Les Demoiselles d’Avignon»); la seconda, «Reinventare la linea classica», è dedicata alla rilettura di Picasso dell’ambiente teatrale e al ritorno a motivi tradizionali. «Metamorfosi surrealiste» è il titolo della terza sezione, mentre alla guerra civile spagnola e alla seconda guerra
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Daniela Vartolo