Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia

Yemen, una guerra devastante e ignorata

Sessantasei siti distrutti dagli estremisti islamici. La situazione è priva di qualsiasi controllo, racconta l'archeologa Sabina Antonini

Un esempio delle devastazioni compiute ai danni del patrimonio yemenita

Sana’a. Quella dello Yemen è una guerra silenziosa, ignorata dai media. Non ci sono giornalisti sul posto, impossibile avere notizie recenti. Le poche immagini arrivano dai satelliti dell’Onu, Undp e Unosat che mostrano dall’alto vaste distruzioni. Le fonti internazionali confermano una crisi umanitaria devastante: fame, sete, epidemie micidiali, morti a migliaia, distruzioni gravissime del patrimonio culturale.

La situazione è confusa. Dal 26 marzo del 2015 è in corso un’operazione militare internazionale chiamata «tempesta decisiva», condotta da una coalizione guidata dall’Arabia Saudita. L’attacco intendeva stroncare il potere degli houthi, i «partigiani di Dio», devoti dello zaidismo (variante del credo religioso sciita), che avevano conquistato un ampio territorio nel nord del Paese. Si erano ribellati al Governo di Ali Abdullah Saleh, al potere dal 1978, e stavano lottando anche contro diverse tribù, milizie locali e i terroristi di Al Qaeda. Oggi la situazione militare è di stallo e i bombardamenti interrotti, lasciando una guerra civile strisciante.

Lo Yemen è diviso in due.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Edek Osser, da Il Giornale dell'Arte numero 389, settembre 2018


Ricerca


Sovracoperta dicembre 2018

GDA dicembre 2018

Vernissage dicembre 2018

Vademecum Intesa Sanpaolo dicembre 2018

Vedere a ...
Vedere in Campania 2018

Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012