Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Una traversata del deserto cinese

Nella seconda Biennale di Yinchuan 90 artisti sulle tracce della biodiversità

Mao Tongqiang, «Leasehold», installazione, 2009-2018, courtesy l'artista e Prometeogallery di Ida Pisani

Yinchuan (Repubblica Popolare Cinese). Lontani dal jet-set, dove si incontrano il deserto del Gobi e le zone umide del Fiume Giallo, all’ombra del monte sacro Helasham, sorge il Moca-Museo di arte contemporanea di Yinchuan, che il 9 giugno inaugura la seconda edizione dell’omonima Biennale, dal titolo «Starting from the Desert. Ecologies on the Edge» (Partire dal deserto. Ecologie al confine).

La curatela è di Marco Scotini che parte dal deserto in senso fisico e metaforico: un luogo in cui le tracce vengono continuamente cancellate e riscritte, in cui tutto è in perenne mutazione sotto un’apparente stabilità, proprio come la storia dell’uomo e le sue dinamiche di potere, come il continente asiatico e la concezione di memoria nella cultura cinese.

In questo crocevia prende avvio una presa di coscienza delle biodiversità umane, articolata in quattro grandi tematiche («Nomadic Space and Rural Space», «Labor-in-Nature and Nature-in-Labor», «The Voice and The Book», «Minorities and Multiplicity», ovvero i luoghi, il lavoro, la conoscenza, la società).

Il tutto è da intendersi alla stregua di corsi d’acqua che si incrociano e fluiscono uno sull’altra, tutte all’interno di una cornice di indagine più ampia che affronta il dualismo fra ascesa della modernità e capitalismo e come questo condizioni la nostra visione eco-sociale.

L’esposizione presenta diverse nuove commissioni, accostate a opere storiche. Novanta gli artisti partecipanti, con particolare attenzione alle produzioni di confine che raccontano i territori della Cina occidentale (Mongolia, Asia centrale e Sud-Est).

Consistente la partecipazione italiana, con Massimo Bartolini, il fotografo ottocentesco Felice Beato, Alighiero Boetti, Giuseppe Castiglione (gesuita e pittore, missionario in Cina nel XVIII secolo) Piero Gilardi, Francesco Jodice, Tina Modotti e Gianni Pettena.

Micaela Deiana, da Il Giornale dell'Arte numero 387, giugno 2018


Ricerca


GDA settembre 2019

Vernissage settembre 2019

Il Giornale delle Mostre online settembre 2019

Ministero settembre 2019

Guida alla Biennale di Firenze settembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Firenze 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012