Finalmente Palazzo Citterio

Conclusi i lavori di restauro a 46 anni dall’acquisto per il progetto «Grande Brera»

Il cortile di Palazzo Citterio a Milano. Foto Maurizio Montanga
Ada Masoero |  | Milano

Pare incredibile, ma a 46 anni dall’acquisto da parte dello Stato del settecentesco Palazzo Citterio, per realizzare il progetto «Grande Brera» (ideato dall’allora soprintendente Franco Russoli), e a 43 dall’inizio della prima campagna di recupero (avviata nel 1975 dallo stesso Russoli con gli architetti Ortelli e Sianesi, dopo innumerevoli stop e ripartenze), l’11 aprile è stato presentato alla città Palazzo Citterio restaurato (a commento, una mostra fotografica e un volume Skira) e ne è stata annunciata la consegna alla Pinacoteca di Brera, dopo i collaudi, per il prossimo giugno.

Al tavolo dei relatori, con il sindaco Giuseppe Sala, figurava lo Stato maggiore, presente e passato, del Mibact, dalla sottosegretaria Ilaria Borletti Buitoni a Carla Di Francesco, Caterina Bon Valsassina, Marco Minoja, Antonella Ranaldi, Alberto Artioli (autore, con Annamaria Terafina, dell’ultimo progetto
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Ada Masoero
Altri articoli in MUSEI