Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei

Dalle rivolte il Beaubourg delle banlieue

Il Mac Val. Foto Pauline Turmel

Vitry-sur-Seine (Francia). L’integrazione è una
delle missioni del Mac Val, il museo d’arte contemporanea del Val-de-Marne che ha aperto le porte nel 2005 alla periferia sud di Parigi (nella foto), a una decina di chilometri dal Centre Pompidou. Il 2005 è un anno che non si dimentica. Fu segnato infatti dai «moti delle banlieue», tre settimane di rivolte, con auto incendiate e guerriglia urbana, in quei quartieri ghetto dove vivono tante famiglie di prima, seconda o terza generazione di immigrati dalle ex colonie francesi, e dove l’emancipazione sociale resta ancora oggi un’utopia.

Il Mac Val è nato subito dopo quei fatti, e dopo vent’anni di incubazione del progetto, su iniziativa del suo visionario ex presidente, Michel Germa, morto nel 2007, con lo scopo di rendere l’arte accessibile a chi non è abituato a visitare i musei. Il «Beaubourg delle banlieue» accoglie ogni anno 80mila visitatori, soprattutto residenti nel Dipartimento. Pochi sono i turisti e i parigini che si avventurano fin qui.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Luana De Micco, da Il Giornale dell'Arte numero 385, aprile 2018



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012