Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia

Aperta alle visite la Tomba delle melagrane di Egnazia

La Tomba delle Melagrane nel parco archeologico di Egnazia

Fasano (Br). Dallo scorso febbraio è visitabile la Tomba delle melagrane (che si avvale dell’ArtBonus), sepolcro messapico a camera  del IV-III secolo a.C. rinvenuto a Egnazia nel 1971, durante la costruzione delle fondamenta del museo dedicato a Giuseppe Andreassi.

Si tratta di una delle poche tombe monumentali ipogee che conserva la porta originaria composta da due battenti monolitici ancora funzionanti. Fornita di accesso a gradini e di vestibolo, presenta le pareti della camera funeraria interamente affrescate con motivi policromi di tipo architettonico e vegetale, fra cui rami di edera e palmette; nella parte alta invece sono presenti le melagrane, antico simbolo di fertilità e immortalità.

Per tutelare le pitture parietali, la cui conservazione può essere garantita solo da un microclima costante, la visita avrà numeri e tempi controllati: 7 persone per volta ogni 15 minuti.

Per informazioni: Sito archeologico di Egnazia, tel. 0804829056; www.musei.puglia.beniculturali.it.

Massimiliano Cesari, da Il Giornale dell'Arte numero 385, aprile 2018



GDA411 OTTOBRE 2020

GDA411 OTTOBRE 2020 VERNISSAGE

GDA411 OTTOBRE 2020 GDECONOMIA

GDA411 OTTOBRE 2020 GDMOSTRE

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012