Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 23 febbraio 2018

Uno dei graffiti neanderthaliani rinvenuti un una grotta della Cantabria, Spagna del Nord. Foto di Pedro Saura da «El Diario Montañés»

L’arte è più vecchia dell’uomo. Gli scienziati hanno datato a 64mila anni fa, quindi 20mila anni prima dell’arrivo dell’Homo sapiens in Europa, le pitture rupestri recentemente scoperte in Spagna, nella regione della Cantabria. Realizzate dai Neanderthal, raffigurano animali, conchiglie, impronte di mani ma anche astratte figure geometriche. [la Repubblica]

In Italia 

La Cariplo si fa in quattro.
Presentate le attività culturali per il 2018 della Fondazione Cariplo, con un nuovo logo ma soprattutto con un budget di 184 milioni di euro destinato ai settori dell’arte, della solidarietà, dell’impegno e dell’ambiente. [Corriere della Sera]

Consumo del suolo: quanto tempo è «qualche settimana»? La senatrice PD Laura Puppato risponde con una lettera al quotidiano all’articolo di Salvatore Settis sull’inerzia politica nei confronti del consumo di suolo in Italia. A suo dire il testo della riforma è pronto e «il prossimo Parlamento potrà approvarla in qualche settimana se lo vorrà». [il Fatto Quotidiano]

Apre al pubblico la torre medievale di Priero. Terminati i lavori sarà finalmente agibile dal primo all’ultimo piano la torre maestra di Priero (Cuneo), monumento cittadino del XIV secolo oggi di proprietà di privati. [La Stampa]

Una primavera superba a Genova. Inizia a marzo «Genova superba», il ciclo di incontri sui tesori artistici presenti nelle collezioni cittadine, che per due mesi vedrà intervenire a Palazzo Ducale esperti del settore in conferenze ogni tre settimane circa. [Il Giornale]

La più piccola opera di Burri. Nell’ambito della mostra «Fatti di terra», a Narni (Terni) verrà svelato il misterioso «Burri più piccolo del mondo», un’opera realizzata dall’artista umbro combinando pietra pomice e pittura ad olio, che ha l’aspetto di una muffa biancastra. [Il Venerdì di Repubblica]

Nel mondo

Restauro in diretta per Vermeer. Da lunedì alla Mauritshius dell’Aia, dove abitualmente è esposta la «Ragazza con l’orecchino di perla» di Vermeer, trasformerà le operazioni del suo restauro conservativo in un laboratorio aperto al pubblico, con i visitatori che potranno assistere in diretta al lavoro di tecnici e studiosi. [Corriere della Sera]

I dipinti orfani del Louvre. Da qualche tempo il Louvre ha dedicato due sue sale a esporre una trentina dei suoi quasi 800 quadri requisiti dai nazisti, nella speranza che ciò aiuti a ritrovare i legittimi eredi: un reportage di Anais Ginori. [la Repubblica]

Picasso ha il volto di Banderas. Andranno in onda su National Geographic a partire da aprile i dieci episodi della seconda serie di «Genius», dedicati a Pablo Picasso. A dar vita al pittore sul set è il suo connazionale Antonio Banderas. [Il Venerdì di Repubblica]

Fontainebleau ritrova il suo Napoleone. Riapre i battenti questa domenica dopo una serie di interventi il Museo di Fontainebleau dedicato a Napoleone, con l’obiettivo dichiarato di arrivare al milione di visitatori l’anno da qui al 2026. [Le Figaro]

Un Degas nel bagagliaio. Un pastello di Degas, rubato a Marsiglia nel 2009 e dal valore stimato di un milione di euro, è stato inaspettatamente recuperato durante un controllo doganale presso Seine-et-Marne. [Le Figaro]

Francesco Martinello, edizione online, 23 febbraio 2018


Ricerca


Sovracoperta dicembre 2018

GDA dicembre 2018

Vernissage dicembre 2018

Vademecum Intesa Sanpaolo dicembre 2018

Vedere a ...
Vedere in Campania 2018

Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012