Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 14 novembre 2018

Hopper forse comprato da un museo | Vienna dimentica il proprio passato | Restituzioni tedesche alla Namibia | La giornata in 11 notizie

«Chop suey» di Edward Hopper. © 2018 Christie's Images Ltd

Edward Hopper a 85 milioni di dollari. Nell'asta della collezione Ebsworth di arte moderna americana, tenutasi ieri sera a New York nelle sale di Christie's al Rockefeller Center e che ha realizzato un incasso totale di 317,8 milioni di dollari, il prezzo più alto è stato spuntato da «Chop suey» di Edward Hopper, che era stimato tra 70 e 100 milioni di dollari e che è stato venduto a 91,9 milioni diritti compresi al cliente anonimo collegato al telefono con Loïc Gouzer, copresidente del dipartimento di arte contemporanea di Christie's Americhe. Voci di mercato suggeriscono che l'acquirente possa essere un'istituzione pubblica. [artnet.com]

Vienna potrebbe perdere il titolo di Patrimonio dell'Umanità Unesco. Nonostante i vincoli imposti dalle Belle Arti, a Vienna sempre più progetti comportano l'abbattimento di caffè storici, fontane e altri monumenti dell'età asburgica, per lasciar spazio a edifici moderni, talvolta anche di ragguardevoli dimensioni. La città rischierebbe addirittura di perdere il titolo di Patrimonio dell'Umanità Unesco. [la Stampa]

Stoccarda restituirà due beni coloniali alla Namibia. Un Nuovo Testamento e una frusta di proprietà dell'eroe nazionale namibiano Hendrik Witbooi (1830 ca-1905) sono i primi oggetti che saranno restituiti dal Land tedesco del Baden-Württemberg alla Namibia. Il ministro Theresia Bauer, del partito dei Verdi, ha comunicato che consegnerà personalmente i due oggetti dal Linden-Museum di Stoccarda al Governo del Paese africano nel febbraio 2019. [Frankfurter AZ]

Più giornate gratis per i musei. Sembra aver cambiato idea il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli per quanto riguarda gli ingressi gratuiti ai musei italiani: dopo aver «abolito» le prime domeniche del mese, ora annuncia che nel 2019 le giornate a libero accesso saranno 20, ma saranno distribuite in modo diverso rispetto al passato. [Il Giornale]

Stop della Soprintendenza a Pomezia.
Sarebbero addirittura 35 i milioni di euro che rischiano di essere sprecati dalle Ferrovie dello Stato a Pomezia, a causa del vincolo posto dalla Soprintendenza che impedisce l'abbattimento di una storica torre medioevale per lasciar posto all'interporto che dovrebbe sorgere presso la vicina zona industriale. [il Fatto Quotidiano]

Una città non può reggersi solo sul turismo. Terza puntata del dibatto sui centri storici delle città italiane: dopo Cervellati e Cacciari interviene il presidente del centro studi Cles Alessandro Leon, che avverte sui rischi di puntare esclusivamente sul turismo. [la Repubblica]

In attesa del Salvatore. Un lungo servizio di Dario Pappalardo cerca di ricostruire le vicende del celebre «Salvator Mundi» di Leonardo, passato di mano lo scorso anno per 450 milioni di dollari e destinato al Louvre di Abu Dhabi, dove però non è ancora mai stato esposto per ragioni ancora tutte da chiarire. [la Repubblica]

Magritte da record. Il «Principe du Plaisir», ossia il ritratto di Edward James realizzato da René Magritte, è stato venduto il 13 novembre da Sotheby's a New York, nella sua asta serale di arte impressionista e moderna, per 26,8 milioni di dollari: si tratta della cifra più alta mai pagata per un'opera dell'artista belga. [Le Monde]

Selce paleolitica vicino alla Charente. Grazie a uno spesso strato di tufo calcareo, che ha sigillato e protetto il vasto sito sottostante (un po' come è successo con le ceneri a Pompei), gli archeologi francesi hanno portato alla luce con uno scavo preventivo ad Angoulême, nel dipartimento francese della Charente e presso l'omonimo fiume, molti utensili da taglio risalenti all'intervallo tra 12mila e 8mila anni a.C. [Le Monde]

Il futuro della casa di Robert Indiana avrà una svolta questa settimana. Due importanti opere della collezione di Robert Indiana (1928-2018), i dipinti «Orange Blue» di Ellsworth Kelly e «Ruby» di Ed Ruscha, saranno messe all'asta il 16 novembre da Christies a New York, in una vendita controversa per aiutare a finanziare il restauro della casa dell'artista e le spese legali legate alla proprietà. [The Guardian]

Le memorie visive del Principe. Alla soglia dei 70 anni il principe Carlo d'Inghilterra scioglie il riserbo e mette online la sua collezione di foto di famiglia, nelle quali si possono ammirare anche ambienti e opere che si trovano nelle dimore reali. [The Times]

Redazione, edizione online, 14 novembre 2018


Ricerca


Sovracoperta dicembre 2018

GDA dicembre 2018

Vernissage dicembre 2018

Vademecum Intesa Sanpaolo dicembre 2018

Vedere a ...
Vedere in Campania 2018

Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012