A quando pene più gravi per danni al patrimonio?

La proposta di legge Orlando-Franceschini è passata alla Camera

Silvia Mazza |

Con l’approvazione della proposta di legge Orlando-Franceschini in materia di reati contro il patrimonio culturale si «rafforza il ruolo di guida dell’Italia nella tutela dei Beni culturali». Il commento è dello stesso ex ministro Dario Franceschini, che aveva firmato insieme all’allora guardasigilli Andrea Orlando un disegno di legge il cui iter era stato interrotto con la fine della scorsa legislatura, approvato dalla Camera, ma non dal Senato. Il nuovo provvedimento, infatti, ancora per Franceschini, «è molto importante per l’intera comunità internazionale essendo il traffico di opere d’arte una delle principali fonti di finanziamento del terrorismo». La proposta di legge, approvata il 18 ottobre scorso alla Camera (a favore Pd, M5S, Lega e Leu, contraria FI, astenuti Fratelli d’Italia), intende dare coerenza al sistema sanzionatorio e superare la divisione tra Codice penale e Codice dei beni culturali. Introduce il titolo VIII-bis nel libro secondo del Codice penale, prevedendo nuove fattispecie di reato e ...
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Silvia Mazza