Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Il Who’s Who del mondo Blockchain

Identikit di sette società specializzate

«Yellow Iambo» 2018, scultura in neon di un'indirizzo blockchain di un'auto Lamborghini recentemente venduta da Kevin Abosch a 400mila dollari. Courtesy of the artist

Artory Fondata nel 2016 da Nanne Dekking con 7 milioni di $ in parte raccolti da Hasso Plattner, collezionista d’arte e fondatore della società di produzione di software Sap. Artory registra informazioni su opere d’arte da «partner scelti».

Codex Fondata nel 2017 da Mark Lurie e Jess Houlgrave, ha raccolto 10 milioni di $. Registra informazioni su beni di alto valore come arte, vini e orologi. Dispone di una propria criptovaluta, CodexCoin, per il pagamento dei servizi. Una rete di partner offre servizi collegati all’arte, dalla proprietà frazionata ad assicurazioni, stime, finanziamenti e tecnologie per la «marcatura» dell’arte.

Look Lateral Fondata nel 2017 da Niccolò Savoia, questa è la tecnologia che supporta il Fimart (Fractional Marketplace of Art). Le vendite vengono registrate sul blockchain Dragonchain e pagate con gettoni Look.

Maecenas Fondata nel 2016 da Marcelo Garcia Casil, Miguel Neumann e Federico Cardoso, ha raccolto 15,5 milioni di $ e offre investimenti in arte per mezzo di proprietà frazionata, acquistata con gettoni Art, la propria criptovaluta. Una singola opera, «14 Small Electric Chairs» di Warhol (1980), valutata 5,6 milioni di $, è stata offerta come investimento con un’asta conclusasi il 5 settembre. Appartiene al partner di Maecenas, Dadiani Syndicate, che ha messo all’asta il 49% dell’opera.

Paddle8 Fondata nel 2011 da Alexander Gilkes, Aditya Julka e Osman Khan. Dopo essere quasi scomparsa nel 2017 a seguito della bancarotta della sua «consorella», Auctionata, Paddle8 è ora di proprietà dell’azienda tecnologica The Native e offre certificazioni d’arte in bitcoin. Collabora con Verisart.

Rare Fondata nel 2017 da John Zettler, Kevin Trinh e Matthew Russo, Rare fraziona arte digitale e la inserisce su blockchain, aprendo un mercato secondario di arte digitale, dicono i fondatori.

Verisart Fondata nel 2015 da Robert Norton con un finanziamento di 500mila $ da investitori tra i quali l’artista Shepard Fairey e The Native. Verisart rilascia anche certificati di autenticità di opere d’arte. I partner comprendono anche Paddle8.

Blockchain: nuova età dell'oro o aria fritta?


Georgina Adam, da Il Giornale dell'Arte numero 390, ottobre 2018


Ricerca


Sovracoperta dicembre 2018

GDA dicembre 2018

Vernissage dicembre 2018

Vademecum Intesa Sanpaolo dicembre 2018

Vedere a ...
Vedere in Campania 2018

Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012