Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 3 ottobre 2018

I tesori dell'abbazia di Vaucelles | Ai miliardari della Silicon valley non interessa la filantropia | La giornata in 14 notizie

La sala capitolare dell’abbazia di Vaucelles

L’abbazia di Vaucelles rivela i suoi tesori. Salvata dalla rovina dalla famiglia Lagoutte nel 1971, l’abbazia di Vaucelles, edificio cistercense del Nord della Francia circondato da sette ettari di parco, viene ora acquistata dal Dipartimento del Nord per farne un faro culturale della regione del Cambrésis. [Le Figaro]

Torna in Francia la raccoglitrice di Pissarro. Un tribunale parigino dà ragione ai familiari di Simon Bauer, collezionista ebreo di Vichy che nel 1943 si vide razziare dai nazisti un centinaio di opere impressioniste: la tela di Camille Pissarro «La raccoglitrice di piselli», acquistata nel 1995 da una coppia americana, dovrà essere restituita agli eredi. [Corriere della Sera]

La Seroussi vende e si finanzia. Il 20 ottobre, nei giorni della Fiac a Parigi, la mercante Natalie Seroussi metterà in vendita tramite Sotheby’s 37 opere della sua collezione. L’incasso, stimato tra 6 e 9 milioni di euro, servirà a finanziare un nuovo progetto della sua galleria parigina. [Le Figaro]

Ripensare la Guerra con una mostra. In occasione del 450mo anniversario dall’inizio della Guerra delle Fiandre, il Rijksmuseum di Amsterdam in collaborazione con l’Istituto Cervantes ha realizzato una grande mostra per dare un’immagine diversa del conflitto fra Guglielmo d’Orange e re Filippo II che predispose la nascita di Olanda e Belgio. [El País]

Tre opere della collezione Sert da Christie’s a Parigi. Gli eredi di Josep Lluís Sert hanno messo in vendita da Christie’s a Parigi tre opere della collezione privata dell’architetto spagnolo e della moglie. Il lotto più interessante è un telefono realizzato da Calder intorno al 1948 che va all’asta con un prezzo stimato tra gli 800mila e gli 1,2 milioni di euro. [El País]

La Buchmesse guarda all’Africa.
Alla Buchmesse di Francoforte, che aprirà il 10 ottobre, il futuro è degli autori africani: la fiera, giunta alla 70ma edizione, ha infatti lanciato un programma speciale dedicato alla letteratura africana (ci saranno stand da 19 paesi del Continente Nero). [la Repubblica]

A La Spezia si libra la cultura.
Prende il via domani a La Spezia «Libriamoci», la rassegna culturale dedicata alla promozione della lettura organizzata e curata dalle biblioteche civiche della zona. Incontri, conversazioni, letture animate, performances letterarie fino a domenica. [Il Giornale]

Palazzo Zevallos non ha bisogno di pubblicità.
È pubblicata da «il Fatto Quotidiano» la risposta dei responsabili all’articolo di Tomaso Montanari che accusava Banca Intesa di aver strumentalizzato un murale di Francisco Bosoletti per promuovere una mostra a Palazzo Zevallos a Napoli. [il Fatto Quotidiano]

Un teatro per la danza a Madrid. L’accordo firmato lo scorso lunedì tra la città di Madrid, l’Istituto Nazionale di Arti dello Spettacolo e Musica (Inaem) e l’Adif, un ente pubblico dedicato alla costruzione e gestione di linee ferroviarie, costituisce il punto di partenza per la realizzazione di una sede stabile per la Compagnia Nazionale di Danza e del Balletto Nazionale di Spagna, nel quartiere di Arganzuela a Madrid. [El País]

Ai miliardari della Silicon Valley non interessa la filantropia. In un suo intervento al Festival letterario di Cliveden, località nelle immediate vicinanze di Londra, il direttore del Victoria & Albert Museum Tristram Hunt ha reso note le difficoltà incontrate da lui e dai suoi colleghi nel persuadere i dirigenti dell’industria della tecnologia a seguire le orme dei miliardari del passato nel sostenere le istituzioni culturali pubbliche. [The Times]

Faccia a faccia con la Regina. Alla lista dei ritratti della regina Elisabetta I si aggiunge quello iperrealistico realizzato dall’artista Mat Collishaw, una maschera tridimensionale in grado di muovere i muscoli della faccia grazie a sofisticati meccanismi interni. [The Guardian]

Ritratto di Yousafzai svelato a Londra. In occasione della presentazione di un suo ritratto alla National Portrait Gallery Malala Yousafzai, attivista pakistana per l’educazione femminile e più giovane premio Nobel per la Pace di sempre, ha dedicato l’evento alle ragazze di tutto il mondo che stanno lottando per il cambiamento. [The Guardian]

Il Museo del Cinema «congela» il neodirettore. Sembravano tutti d’accordo al Comitato di gestione del Museo Nazionale del Cinema di Torino a nominare come direttore Alessandro Moreschini, in arrivo dall’Accademia Albertina di Belle Arti. Invece alla riunione di ieri c’è stata l’ennesima fumata nera, perché il Comune si è messo di traverso. È previsto un nuovo incontro per oggi pomeriggio. [la Repubblica; Corriere della Sera]

Un olio di Kandinskij tra Venaria e Mondovì. Qualche giorno fa è arrivata al Centro di restauro della Reggia di Venaria l’opera di Vasilij Kandinskij «Spitz-Rund» (1925). Dopo gli interventi del laboratorio, la tela ripristinata verrà esposta al Museo della Ceramica di Mondovì, presumibilmente da metà novembre. [la Repubblica]

Redazione, edizione online, 3 ottobre 2018


Ricerca


Sovracoperta dicembre 2018

GDA dicembre 2018

Vernissage dicembre 2018

Vademecum Intesa Sanpaolo dicembre 2018

Vedere a ...
Vedere in Campania 2018

Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012