Eremiti per un'estate in Abruzzo

 |

L’Aquila. Anche quest’estate l’Abruzzo torna a essere un centro di sperimentazione artistica con uno sguardo rivolto alla natura, al territorio e alla spiritualità. Infatti, l’Accademia di Belle Arti de L’Aquila, per il secondo anno consecutivo, organizza EREMI arte, a cura di Maurizio Coccia, Enzo de Leonibus e Silvano Manganaro, a cui quest’anno si è aggiunto Marco Cianciotta. Lo scopo è fare incontrare l’arte contemporanea con una realtà poco conosciuta ma di grande fascino: che siano rovine, abbazie, caverne, grotte inaccessibili o edifici di pregio architettonico, gli eremi che costellano il Centro Italia rappresentano una specificità che merita di essere valorizzata.
Invitati a immergersi in queste atmosfere e a realizzare un lavoro ad hoc sono Mario Airò a Fara San Martino, Vaughn Bell a Roccamorice, Bianco-Valente a Palombaro, Gianni Caravaggio a Caramanico Terme, Alice Cattaneo a
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata