Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Dear Sir

Il grande caldo danneggia anche il David di Michelangelo

Desidero segnalare che l'aumento della temperatura da 20° C a 34° C nella Galleria dell'Accademia di Firenze [in seguito a un guasto nell'impianto dell'aria condizionata] ha provocato la dilatazione termica del David di Michelangelo di circa mezzo millesimo di millimetro.
Una statua integra non dovrebbe soffrire molto, ma è noto che le caviglie del David sono piene di microfratture. Esse sono rimaste intatte?
È necessario effettuare subito un controllo e riparare al più
presto il condizionatore installato 40 anni fa.

Speriamo che i famosi sensori utilizzati per monitorare le opere
d'arte, che dovrebbero anche segnalare l'aumento delle vibrazioni nel
sottosuolo, siano più recenti. Purtroppo le vibrazioni pericolose non avvisano del loro arrivo e non si può fermare un terremoto. Nello stesso istante in cui sono monitorate, possono far crollare la statua.

Perché non si sposta il David in un nuovo museo antisismico?

Fernando De Simone, Padova, edizione online, 20 giugno 2017


Ricerca


Sovracoperta dicembre 2018

GDA dicembre 2018

Vernissage dicembre 2018

Vademecum Intesa Sanpaolo dicembre 2018

Vedere a ...
Vedere in Campania 2018

Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012