GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Nell'obiettivo di Comencini l'atmosfera sospesa dell'Italia del dopoguerra

Una fotografia di Luigi Comencini

Luigi Comencini (1916-2007), insieme al suo amico e sodale Alberto Lattuada si è avvicinato al cinema dalla fotografia; nel 1946 realizzò una serie di immagini, che oggi vengono riproposte per la celebrazione del settantesimo della Cineteca Italiana di Milano, con una mostra aperta fino al 15 febbraio nello Spazio Oberdan.

Nell’Italia distrutta dai bombardamenti, il bersaglio dell'obiettivo di Comencini sono stati spesso i piccoli, protagonisti di molti suoi film celebri e già al centro del notevole documentario «Bambini in città», girato nello stesso anno, in un legame strettissimo con quelle immagini ferme. Il giovane autore gira per Milano e le sue periferie, che sono ancora agricole: basta allontanarsi di qualche fermata di tram e compaiono cascine e rogge. Una donna in abiti scuri sta di fronte a un muro che è sul punto di crollare, un gruppo di ragazzi gioca a pallone nello spiazzo di fronte a un consorzio agrario, una signora proterva sta stravaccata, su una sedia ...

Luca Scarlini, edizione online, 12 gennaio 2017

©RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Una fotografia di Luigi Comencini
  • Luigi Comencini dietro la macchina da presa
  • Una fotografia di Luigi Comencini
  • Una fotografia di Luigi Comencini
  • La copertina del volume
  • Una fotografia di Luigi Comencini
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012