ARTEFIERA 970x90
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Mostre

L’inafferrabile Mondino

Con la prima completa retrospettiva a Genova, tra Villa Croce e Palazzo della Meridiana, esce il Catalogo generale

Aldo Mondino, anni Sessanta. Fotografia di Carla Cerati, Milano

Genova. Aldo Mondino, l’artista torinese (1938-2005) che ha attraversato in maniera multiforme la seconda metà del Novecento, sarà al centro di «Moderno, postmoderno, contemporaneo», un’ampia retrospettiva a lui dedicata dal 23 settembre al 27 novembre a Genova, articolata tra il Museo d’arte contemporanea Villa Croce e Palazzo della Meridiana, con installazioni collocate in sei luoghi cardine del centro storico cittadino. Ne parliamo con la curatrice della mostra e direttrice del museo, Ilaria Bonacossa.

Quella di Villa Croce sarà la prima, ampia retrospettiva dedicata a Mondino. Qual è la lettura più evidente dell’artista che emerge?
Il fatto più sorprendente è come il percorso artistico ...
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Anna Costantini, da Il Giornale dell'Arte numero 367, settembre 2016

©RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Ilaria Bonacossa, 2013. Foto di Davide Pambianchi Nuvola Ravera
  • Aldo Mondino davanti all'opera «Mon Dine». Foto: © Fabrizio Garghetti
  • Aldo Mondino, «The Byzantine World», 1999, cioccolatini su tavola, 190 × 240 cm
  • Aldo Mondino, «Torso torsolo», 1996, bronzo, 140 × 85 × 82 cm
  • Aldo Mondino, «Scultura un corno», 1980
  • Aldo Mondino, «Tavola anatomica», 1962
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012