Torna a Genova «La favola di Latona» di De Ferrari

Chiara Stella |

Genova. Un capolavoro di pittura genovese di proprietà dell’antiquario milanese Giorgio Baratti, la grande «Favola di Latona» di Orazio De Ferrari (193x261 cm, firmato, nella foto), è nelle sale di Palazzo Bianco fino all’8 maggio. «L’iniziativa è stata concepita come un virtuoso impegno congiunto di pubblico e privato, nella convinzione che derivi un reciproco vantaggio dall’intrattenere relazioni trasparenti tra istituzioni museali e un serio mercato artistico». Così scrive il direttore Piero Boccardo nella prefazione al volume che Baratti ha voluto promuovere per approfondire lo studio del capolavoro, celebrato nel 1642 dal poeta Luca Assarino e a lungo dato per disperso. Lo avevano rintracciato una decina d’anni fa i madrileni Jorge Coll e Nicolás Cortés nella collezione degli eredi del VII duca dell’Infantado, ma ora torna in Italia, e proprio a Genova dove fu dipinto.
Il volume,
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Chiara Stella