Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

New York

Picasso in 3D

150 sculture esposte al MoMA

Pablo Picasso accanto alla sua scultura «Capra con bottiglia», 1953 ©  AGIP / Bridgeman Images

New York. Come scultore, Pablo Picasso resta poco conosciuto, soprattutto negli Stati Uniti. Qui l’ultima mostra della sua produzione scultorea risale al 1967 al MoMA di New York; comprendeva 204 lavori, il 90% dei quali proveniente dalla collezione dell’artista. Dal 14 settembre al 7 febbraio, lo stesso museo replica con «Picasso Sculpture», una retrospettiva composta da circa 150 pezzi rappresentativi di tutta la sua produzione.
La logica curatoriale alla base della mostra è semplice, come spiega Ann Temkin, che insieme ad Anne Umland ha curato la rassegna: «Dimostrare che la scultura è un aspetto centrale dell’arte di Picasso e che negli ultimi cinquant’anni non è stata adeguatamente presentata negli Stati Uniti. La scultura ci dice molto su di lui». Di fronte alle sue sculture «è quasi come se ogni volta si osservasse l’opera di un artista diverso, precisa Anne Umland. Ogni volta Picasso si pone e risolve nuove sfide scultoree. Il suo impegno con la scultura torna periodicamente e in capitoli ben definiti».
La rassegna occupa tutto il quarto piano del museo; ogni opera ha lo spazio sufficiente per poter essere apprezzata nella sua interezza. Una cinquantina di pezzi provengono dal Musée Picasso di Parigi, insiema a prestiti, tra gli altri, dal Centre Pompidou, dalla Tate Modern di Londra e dall’Art Institute di Chicago. La Umland afferma di essere stata particolar- mente sorpresa dal suo lavoro degli anni Cinquanta: «In quel decennio Picasso utilizza una vasta gamma di materiali e soggetti, dai sassolini ai grandi assemblage tenuti insieme da gesso e legno, fino alla ceramica. Osservava il mondo nei termini del suo sviluppo scultoreo». Il MoMA sarà l’unica sede della mostra, che è corredata da un catalogo con testi dei curatori, di Virginie Perdrisot (Musée Picasso) e di Luise Mahler (MoMA).

Pac Pobric, da Il Giornale dell'Arte numero 356, settembre 2015


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012