GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Dall’Ucraina con ironia

Boris Mikhailov, «Senza titolo», dalla serie «Red», 1968-75 © Boris Mikhailov Courtesy Camera - Centro Italiano per la Fotografia

Torino. Eccentrico, ironico, istrionico, nostalgico, spietato, provocatorio, questo e molto altro ancora è Boris Mikhailov, una delle figure centrali della fotografia mondiale a cavallo tra i due secoli, cui Camera dedica la sua prima esposizione, «Boris Mikhailov: Ukraine», imponente retrospettiva composta da circa 300 opere, accompagnata da un volume che ne contiene più di 500 (dal 1° ottobre al 10 gennaio, a cura di Francesco Zanot, edizioni Camera/Walter König).
Una retrospettiva in realtà focalizzata su un tema unico, attraverso il quale è però possibile leggere lo sviluppo dell’intera vicenda creativa dell’artista nato a Kharkiv nel 1938, protagonista della prima stagione delle neoavanguardie sovietiche negli anni Sessanta e Settanta, trapiantato a Berlino dopo la caduta del Muro ma ancora strettamente legato alla sua terra d’origine. Non a caso, infatti, la mostra è concentrata sull’Ucraina: tutte le 9 serie fotografiche presentate in questa occasione sono state realizzate ...
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

W.G., da Il Giornale dell'Arte numero 356, settembre 2015

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012