ARTEFIERA 970x90
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Notizie

Per capire l’Islam guardiamo la sua arte

Alle Scuderie del Quirinale, dal 25 luglio oltre 350 opere dalla collezione degli sceicchi del Kuwait al-Sabah

Miniatura policroma dipinta su seta. Asia centrale, inizi del XV secolo: evidenti le influenzi cinesi in un contesto e con mano prettamente islamici

Roma. Islam. Se ne parla molto, ultimamente, per evidenti ragioni storiche e politiche e anche per il forte impatto emotivo che le vicende di guerra nel Medio Oriente (Siria, Iraq, ma anche Yemen e Libia), hanno avuto sul mondo occidentale, con lo schiaffo delle distruzioni di Nimrud e Hatra (dopo il mai dimenticato sfregio di Bamyan) e con il fiato sospeso a cui siamo costretti dalla sorte di Palmira. Peccato, davvero peccato, non avere mai lo spazio per tentare un’analisi o un commento che non sia quello, legittimo e anche scontato, dello Sdegno con la maiuscola, purtroppo intriso di un concentrato di ipocrisia e di un intollerabile e insopportabile senso di superiorità occidentale da Fratelli Maggiori (che poi, a ben vedere, in tutte le religioni son quelli che hanno combinato i casini peggiori... lo sapeva bene Giovanni Paolo II): Noi, la civiltà, i custodi della Storia e del Bello, loro i nuovi barbari distruttori, gli autoproclamati..., i cosiddetti...
Che cosa c’entri l’Islam con tutto questo ...
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Giovanni Curatola, da Il Giornale dell'Arte numero 355, luglio 2015

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA413GDA413 VERNISSAGEGDA413 GDECONOMIAGDA413 GDMOSTRE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012