De Ruggieri: «Matera non è una città da vedere ma da comprendere»

Il neosindaco della Capitale Europea della Cultura 2019 si è imposto al ballottaggio su Salvatore Adduce

Anna Saba Didonato |

Matera. È Raffaello De Ruggieri (Matera, 1935) il primo cittadino della Capitale europea della Cultura 2019. Eletto col sostegno delle liste civiche di centrodestra e centrosinistra, al ballottaggio ha ottenuto il 54,5% delle preferenze, superando il sindaco uscente, Salvatore Adduce (Pd). Personalità nota e di riconosciuto prestigio culturale, De Ruggieri è tra i fondatori del Circolo la Scaletta (1959), ha contribuito alla nascita della fondazione Zétema, che presiede, e in seguito del Musma (Museo della Scultura Contemporanea – Matera). In passato ha fatto parte del Consiglio Superiore per i Beni culturali, è direttore responsabile della rivista «Economia della Cultura», edita da il Mulino. Da sempre ha profuso il suo impegno a favore della riscoperta e valorizzazione dei Sassi che nel 1993 sono entrati a far parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità, ottenendo il riconoscimento Unesco.Sindaco, quali sono i suoi progetti per la città, anche in relazione al dossier Matera 2019?Il dossier sarà tradotto e realizzato ...
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Anna Saba Didonato