Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Il Vittorioso

Montanari non tiene vergogna

Dopo avere sostenuto, promosso e difeso, in diverse sedi, un’impresentabile ciofeca, con il suo avallo esposta al Quirinale come un grande capolavoro prossimo a Leonardo, in verità una miserabile derivazione da un disegno della «Battaglia di Anghiari», non prima che seicentesco, e del valore reale, a Porta Portese, di 2mila euro (come sa bene il suo amico antiquario Fabrizio Moretti), Tomaso Montanari è andato alla carica dei Frati di Assisi e del loro storico e bravissimo restauratore, Sergio Fusetti, denunciando un danno irreparabile agli affreschi di Simone Martini, con foto taroccate del prima e del dopo restauro in prima pagina di «la Repubblica”. Un’azione criminale che gli è costata la postazione privilegiata sul giornale (oggi scrive in 45ma), giacchè quegli affreschi non sono stati toccati e l’ultimo intervento risale al 1968. Semplicemente Montanari ha sbagliato affreschi. Soltanto la malafede spiegherebbe questa squallida mascalzonata, ma è probabile che, non essendo stato in loco, Montanari si sia innamorato dello scandalo annunciato.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Vittorio Sgarbi, da Il Giornale dell'Arte numero 354, giugno 2015


Ricerca


GDA marzo 2019

Vernissage marzo 2019

Il Giornale delle Mostre online

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012