Mostra senza tempo

L.D.M. |

Il Google Cultural Institute, in collaborazione con la Reggia di Versailles, ha lanciato online il 21 aprile scorso la prima mostra virtuale a tempo «illimitato» che racconta un episodio della storia di Francia: la rivalità tra il re Luigi XIV e il suo sovrintendente alle Finanze, Nicolas Fouquet. Uomo potente e molto ricco, Fouquet cadde in disgrazia nel 1661 e passò il resto della sua vita in prigione. Gli storiografi raccontano che il re Sole lo fece arrestare perché era geloso del fastoso castello di Vaux-le-Viconte che Fouquet si era fatto costruire dagli stessi architetti di Versailles, Le Vau, Le Brun e Le Nôtre. Al di là degli antigonismi tra i due uomini, la mostra (il cui titolo esatto è: «1615-1715 Louis XIV/Nicolas Fouquet, une certaine histoire du goût», da vedere su www.google.com/culturalinstitute), ne ricerca anche i gusti comuni per l’arte e la cultura. Il progetto ha richiesto sei mesi di ricerche. In una cinquantina di «slide» si scorrono documenti storici, pitture, fotografie o ricostruzioni 3D dei due castelli, accompagnati da brevi testi o video, in francese e in inglese, e su cui si può zoomare.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di L.D.M.