Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

New York

Gli italiani di Bonami: 13,8 milioni

Da Phillips 6 milioni per uno Gnoli del 1969 e 1,5 per un arazzo di Boetti del ’58

Ha incassato 13,8 milioni di euro l’asta «The Great Wonderful: 100 anni di arte italiana» curata da Francesco Bonami e tenuta da Phillips il 13 maggio a Manhattan. L’asta ha venduto 40 dei 63 lotti in catalogo. Il prezzo più alto è stato spuntato da un’opera di Domenico Gnoli, «Shirt collar size 14 1/2», acrilico e sabbia su tela del 1969 di 170x130 cm, che è stata venduta a 6 milioni di euro (contro stime di 6,1-7,9 milioni). Secondo posto nella lista dei top lot per «Mappa» del 1988 ca di Alighiero Boetti, arazzo di 118,1x218,4 cm che è passato di mano a 1,58 milioni di euro su una valutazione di 1,3-1,7 milioni. Il terzo prezzo dell’asta è toccato a Giuseppe Penone, che aveva «Idee di pietra», un’opera in bronzo e granito grigio fluviale del 2003-2007. Il prezzo di aggiudicazione finale, diritti compresi, è stato di 1,16 milioni di euro (le quotazioni in catalogo oscillavano tra gli 1,3 e i 2,1 milioni). Tra le opere moderne una «Natura morta» del 1953 di Giorgio Morandi, olio su tela di 29,8x43,8 cm, che era stimata tra 900mila e 1,3 milioni, ha cambiato titolare per 845mila euro.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

da Il Giornale dell'Arte numero 354, giugno 2015


Ricerca


GDA maggio 2019

Vernissage maggio 2019

Il Giornale delle Mostre online maggio 2019

Speciale AMART 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

RA Fotografia 2019

Vedere a ...
Vedere a Venezia maggio 2019

Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012