Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

Parma

Espressionisti, nient’affatto naïf

«Antonio Ligabue e Pietro Ghizzardi tra genio e follia» è la doppia retrospettiva con cui la Galleria Centro Steccata ripercorre la vicenda umana e la carriera dei due artisti autodidatti. Aperta fino al 30 ottobre, la mostra presenta 34 sculture e 24 incisioni di Ligabue, di cui ricorre il cinquantenario della morte, e 50 dipinti di Ghizzardi. Ennio Lodi, che nel 1960 fondò la galleria oggi diretta dalla figlia Patrizia, fu tra i primi estimatori dei due artisti. A lui si devono le edizioni delle 35 sculture esposte, realizzate da Ligabue tra il 1935 e il 1958 con l’argilla del Po, riunite tra gli anni ’50 e ’60 da Ennio Lodi che le ha poi fuse in bronzo e documentate nel volume Il bestiario di Ligabue scultore del 1972. I medesimi soggetti, animali selvaggi, domestici o da pascolo, ritornano anche nelle puntesecche su rame e zinco eseguite tra il 1958 e il 1962 con un tratto espressionista e attento alle caratteristiche anatomiche, alla forza e all’espressività degli animali. Sono lavori carichi di realismo, vagamente permeati di quella drammaticità che emerge con forza nelle figure femminili, reali o sognate, di Pietro Ghizzardi.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

J.D., da Il Giornale dell'Arte numero 354, giugno 2015


Ricerca


GDA giugno 2019

Vernissage giugno 2019

Il Giornale delle Mostre online giugno 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Friuli giugno 2019

Vedere a Venezia maggio 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012