La colletta miniata

L.D.M. |

Il manoscritto miniato dei «Dodici Cesari», realizzato da Jean Bourdichon intorno al 1520, è al centro della mostra «Francesco I, potere e immagine» in corso fino al 21 giugno alla Bibliothèque Nationale de France. L’istituzione ha acquisito di recente la preziosa pergamena per 2,4 milioni di euro, grazie anche a una colletta pubblica, che ha permesso di riunire più di 300mila euro. Tra gli altri pezzi forti, sui circa 200 esposti, c’è anche l’armatura del sovrano prestata dal Musée de l’Armée ed esposta per la prima volta in piedi, nonché alcuni ritratti del re dipinti da Tiziano e Joos van Cleve prestati dal Louvre. La mostra ricorda i 500 anni della battaglia di Marignano, combattuta tra il 13 e il 14 settembre 1515 vicino a Melegnano per il controllo del Ducato di Milano, e vinta dall’alleanza franco-veneta. All’epoca Francesco I aveva solo vent’anni. La mostra ricostruisce la figura del guerriero, ma anche del poeta e mecenate.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di L.D.M.