Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Lasciateci i libri per studiare

A Torino gli studenti protestano per la drastica riduzione degli orari della Biblioteca d’arte

La battaglia civile che gli studenti di storia dell’arte dell’Università di Torino stanno conducendo per riacquisire la libertà di accedere alla Biblioteca d’arte della Gam dopo la drastica riduzione della sua apertura (cfr. lo scorso numero, p.1) è una vicenda che non può che appassionare e farci sentire partecipi. Tra i loro numerosi comunicati, diffusi tra gli organi di stampa e molte risorse della rete, ricordo quello ricevuto all’indirizzo mail dei docenti del Dipartimento di Studi Storici dell’Università torinese, all’indomani della loro vibrante protesta indirizzata al Consiglio direttivo della Fondazione Torino Musei. Senza alcuna retorica, ma con lo sguardo limpido di chi crede nella costruzione del proprio futuro, gli studenti chiedevano spiegazioni del ridimensionamento degli orari di consultazione, auspicando un incontro pubblico su questo tema delicato e prendendo congedo con questa nota indimenticabile: «Noi siamo gli studenti sui quali questa città deve puntare». Inutile dire che la coincidenza ...
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Alessandro Morandotti, da Il Giornale dell'Arte numero 354, giugno 2015

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012