Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

Roma

I selfie della Emin

Dal 2003, quando ha aperto la galleria nella capitale romana, Lorcan O’Neill ha proposto diverse personali di Tracey Emin. Ora invita l’artista londinese a confrontasi, dal 9 maggio al 31 luglio, con gli spazi ampi ed essenziali della sua nuova sede di Palazzo Santacroce. Se il lavoro della Emin (1963) scaturisce da un intreccio tra arte e vita, sotteso da un immaginario e da una poesia in grado di rendere la sua vita intima, i suoi comportamenti trasgressivi e arroganti, le sue debolezze, il titolo della mostra «Waiting to love», sembra legarsi a una dichiarazione della Emin alla soglia dei cinquant’anni: «Mi trovo nella seconda fase della mia vita, ormai. Sono molto più interessata all’amore. E quello non ti arriva con una bella scopata». Esporrà un nucleo di lavori realizzati per quest’occasione, da dipinti (nella foto, «I said No», 2005-15) e gouache a ricami, da neon a bassorilievi e altorilievi in bronzo. Spicca una serie di piccoli «Selfie» (2014) in cui la Emin si raffigura, con segno nervoso e incisivo, in nudi frontali atteggiati in una posa narcisista.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

F.R.M., da Il Giornale dell'Arte numero 353, maggio 2015


Ricerca


GDA giugno 2019

Vernissage giugno 2019

Il Giornale delle Mostre online giugno 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Friuli giugno 2019

Vedere a Venezia maggio 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012