MUSEO INFINITO 970x90 gif
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Mollino vs Newton

In occasione di Expo, Photology presenta, fino al 16 luglio, la sua ultima mostra in via Moscova, sede che dopo 23 anni verrà chiusa e sostituita da quelle di Noto (da maggio a ottobre) e di Garzón, Uruguay (da dicembre a marzo). Per congedarsi da Milano la galleria ha scelto un confronto fra due grandi fotografi sedotti dal segreto della femminilità: Carlo Mollino (Torino, 1905-73) ed Helmut Newton (pseudonimo di Helmut Neustader, Berlino, 1920-Los Angeles 2004). Il primo, architetto, designer, sciatore provetto, nato in una famiglia della Torino bene, si divise tra due case: la sontuosa villa di famiglia in collina, dove visse, e l’appartamento in città vicino al Po, che arredò come un set e che non abitò mai. Il secondo fu prima profugo tra Singapore e l’Australia per sfuggire al nazismo, poi, con il successo, zingaro di lusso nel mondo. L’attività di fotografo di Mollino si scoprì solo dopo la morte: fu allora che comparvero le maliziose polaroid scattate all’unica compagna conosciuta e a molte modelle occasionali, spesso prostitute pagate per posare, alle quali dedicava l’identico sguardo, «goloso» e partecipe.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Ad.M., da Il Giornale dell'Arte numero 353, maggio 2015

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012