Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Napoli e Pompei

La vita rinasce dalla cenere

L’influenza degli scavi: duecento anni in due sedi

Ricordare non tanto la tragica fine di Pompei, quanto la sua riscoperta a seguito degli scavi del 1748 e raccontare dunque la rinascita di uno dei siti archeologici più famosi del mondo attraverso la straordinaria influenza da esso esercitata sul linguaggio artistico e il gusto europeo del XVIII e del XIX secolo, fino ai bombardamenti del 1943: questa l’idea alla base della mostra «Pompei e l’Europa. 1748-1943», curata da Massimo Osanna, Luigi Gallo e Maria Teresa Caracciolo e allestita dal 26 maggio al 2 novembre al Museo Archeologico Nazionale di Napoli e all’Anfiteatro di Pompei. A Napoli duecento anni di storia sono condensati lungo un percorso che sovrappone antico e moderno attraverso circa 250 opere provenienti da musei italiani e stranieri. Dal continuo confronto tra pezzi archeologici e dipinti, disegni, fotografie, oggetti, stampe e progetti architettonici ispirati alla vita della città sepolta dal Vesuvio, è possibile cogliere gli influssi che le antichità pompeiane ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Laura Sudiro, da Il Giornale dell'Arte numero 353, maggio 2015


Ricerca


GDA maggio 2019

Vernissage maggio 2019

Il Giornale delle Mostre online maggio 2019

Speciale AMART 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

RA Fotografia 2019

Vedere a ...
Vedere a Venezia maggio 2019

Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012