Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Libri

Dalla faccia all’interfaccia

Chiamiamo interfaccia il punto d’incontro tra due diverse entità, come in informatica, ad esempio, ove il termine, tra le sue numerose applicazioni, ha quella che indica la superficie che permette all’utente di interagire e utilizzare le proprietà della macchina. Nella parola interfaccia, «faccia» è la chiave, l’elemento umano di un discorso tecnologico. E la nostra umana faccia è il nostro punto d’incontro col mondo, inteso in senso ampio, natura e cultura, perché lungi dall’essere una mera superficie, essa comunica non solo il nostro essere psicofisico, ma il nostro stare nel mondo come essere sociale, che agisce a partire dal volto. Sulla base dell’assunto della faccia come strumento biologico, sociale e culturale, Hans Belting intraprende quindi una complessa storia del volto come forma del nostro vivere e del nostro rappresentarci nel vivere.
Non si tratta di fare una storia del ritratto, ché il ritratto è solo una delle possibili declinazioni culturali del volto; e anzi, proprio a partire ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Alessia Muroni, da Il Giornale dell'Arte numero 353, maggio 2015


Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Vedere in Friuli giugno 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012