ARTEFIERA 970x90
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Restauro

Roma

L’inaspettata cromia del Crocifisso di Trastevere

Roma. È spettacolare il Crocifisso in legno di pioppo di Santa Maria in Trastevere restaurato insieme alla Madonna addolorata in cera di metà Seicento che giace ai suoi piedi in una teca dorata. Si tratta probabilmente dell’ultimo intervento di conservazione condotto dalla storica Soprintendenza di Palazzo Venezia prima che Daniela Porro ne lasciasse la guida per diventare direttore del Segretariato generale Mibact del Lazio. Il Crocifisso ha girato per vari punti della basilica, trovando solo alla fine dell’Ottocento la sua attuale collocazione nella cappella del Crocifisso. La stessa cappella ha una storia insolita: nata per volere di un grande mecenate come Federico Cornaro, committente dell’«Estasi di santa Teresa» del Bernini nella cappella di famiglia in Santa Maria della Vittoria, passa di mano in mano, tra acquisizioni e rinunce, priva di decorazioni (la pala d’altare di Giacinto Brandi raffigurante il martirio di san Federico viene ricollocata altrove) fino all’intervento ...
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Federico Castelli Gattinara, da Il Giornale dell'Arte numero 353, maggio 2015

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA413GDA413 VERNISSAGEGDA413 GDECONOMIAGDA413 GDMOSTRE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012