Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Vernissage

Gallarate

Patchwork in progress

Ottavio e Rosita Missoni entrano al museo in un confronto con i «maestri del colore» che li hanno ispirati, da Balla a Mondrian, da Klee ai Delaunay, da Kandinskij ai contemporanei

«Senza Titolo» (1972)

Un percorso con installazioni scenografiche dal forte impatto visivo ripercorre la storia dalla maison Missoni, con un occhio di riguardo al processo creativo compiuto in oltre sessant’anni della sua gloriosa storia. «Missoni, l’arte, il colore», allestita dal 19 aprile all’8 novembre al MA*GA di Gallarate (Va), celebra il lavoro compiuto dai fondatori del mondo Missoni, Ottavio (1921-2013) e Rosita (1932), su luce, colore, materia e ricerca artistica, aspetto, quest’ultimo, messo particolarmente in evidenza dai curatori Luciano Caramel e Emma Zanella. La mostra dedica infatti grande attenzione al dialogo tra le creazioni Missoni e l’arte e il design europei del ’900, che ha contraddistinto le scelte stilistiche della maison fin dal suo esordio nel 1953. Un sodalizio di coppia quello dei Missoni che, dopo aver avviato un’attività di maglieria, è divenuto dalla metà degli anni Sessanta un esempio di avanguardia della moda italiana e internazionale, grazie soprattutto all’invenzione di un inconfondibile modo di ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Massimiliano Capella, da Il Giornale dell'Arte numero 352, aprile 2015


  • «Ballerina» (1957 ca) di Gino Severini.
  • «Arazzo» (1987-88) di Ottavio Missoni
  • «Ritmo» (1933) di Osvaldo Licini. Courtesy Museo Villa Croce (Ge)

Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012