Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Vernissage

Moncalieri

Page à la page

Il giardino di Villa Silvio Pellico, disegnato dal celebre paesaggista britannico, oggi è considerato un capolavoro. Il suo proprietario ci spiega perché

Una veduta del giardino di Villa Silvio Pellico a Moncalieri disegnato da Russell Page.

Villa Silvio Pellico sulla collina torinese è un luogo non-luogo. A partire dal nome: che è quello di quel lugubre patriota con barbetta e occhialini che s’era costretti a studiare fin dalle elementari, un tizio che gli austriaci avevano rinchiuso in un orrido carcere perché ad ogni costo voleva trasformare l’Italia in un regno tutto di marca italiana e che una volitiva marchesa di sangue francese (Colbert) e solido marito piemontese (Falletti di Barolo) aveva riscattato, assunto quale supersegretario, perlopiù addetto a smaltire l’ininterrotto rapporto epistolare con papi, ministri e regnanti che l’indomita marchesa intrattenne fino alla morte. Silvio Pellico, nei mesi estivi dedicati al soggiorno collinare della marchesa, era stato relegato nella dépendance neogotica (e molto alla moda) della Villa. Forse per questa ragione, ancorché non pare affatto che Pellico esercitasse soverchia influenza sulla marchesa, un patriottico barone di fine Ottocento raccolse il testimone e le chiavi del luogo, e lo ribattezzò.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Emanuele Gamma, da Il Giornale dell'Arte numero 352, aprile 2015


  • Una veduta del giardino di Villa Silvio Pellico a Moncalieri disegnato da Russell Page.
  • Una veduta del giardino di Villa Silvio Pellico a Moncalieri disegnato da Russell Page.

Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012