Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Vernissage

Catalogue de poche

Bologna classica, icastica, veristica, espressionistica

Sulle tracce di Roberto Longhi, Vittorio Sgarbi riesplora la grande pittura bolognese dal ’300 al ’900, da Cimabue a Morandi, da Raffaello ai Carracci

Marcantonio Franceschini, «Trionfo di Venere», 1704, collezione privata

Prosegue fino al 17 maggio, a Palazzo Fava Palazzo delle Esposizioni di Bologna, la mostra «Da Cimabue a Morandi. Felsina Pittrice», curata da Vittorio Sgarbi e dedicata a Roberto Longhi, a ottant’anni circa dalla sua celebre lezione all’Università di Bologna (1934) sulla grande tradizione artistica della città, fino ad allora subordinata dalla critica a Firenze e a Venezia. Nelle sale affrescate dai Carracci e dalla loro scuola, sono riunite 200 opere provenienti da chiese, istituzioni e collezioni private che illustrano quanto di più significativo in campo artistico la città di Bologna ha realizzato nel corso di oltre sette secoli. Il testo che segue è tratto dal saggio di presentazione di Vittorio Sgarbi che appare in apertura del catalogo (edizione Bup), a cura di Sgarbi e Pietro Di Natale.

Iniziava, nel 1934, una stagione nuova, per la storia dell’arte, per Bologna, per la pittura contemporanea. Roberto Longhi era stato chiamato alla cattedra di Storia dell’Arte dell’Università (...). Longhi illustra agli studenti (...) i Momenti della pittura bolognese.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Vittorio Sgarbi, da Il Giornale dell'Arte numero 352, aprile 2015


  • Raffaello Sanzio, «Estasi  di santa Cecilia con  i santi Paolo, Giovanni Evangelista, Agostino e Maria Maddalena», 1515 ca, Bologna, Pinacoteca Nazionale
  • Giovanni Andrea Sirani,  «La fortuna», 1639 ca, Roma,  Accademia Nazionale di San Luca
  • Elisabetta Sirani, «Amorino trionfante in mare (Amorino Medici)», 1661, Bologna, collezione privata
  • Guercino, «Annunciazione», 1646, Pieve di Cento, Museo Magi 900
  • Giorgio Morandi, «Nevicata», 1910, Bologna, Collezione d’Arte e di Storia  della Fondazione Carisbo
  • Giovanni Antonio Burrini, «Erminia fra i pastori», 1685 ca, Bologna, Pinacoteca Nazionale
  • Guido Reni, «La caduta dei giganti», 1637 ca, Pesaro, Musei Civici

Ricerca


GDA gennaio 2019

Vernissage gennaio 2019

RA Case d

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2019

Vedere in Campania 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012