Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

Bologna

Il nomade Winfred

Prosegue sino al 30 aprile, allo Studio G7, una retrospettiva di Winfred Gaul (Düsseldorf 1928-2003), fra i protagonisti dell’arte europea del secondo Novecento, con una produzione influenzata anche dai lunghi e frequenti soggiorni italiani e dai sodalizi artistici intrattenuti. Gaul si mosse in modo trasversale fra orientamenti slegati tra loro: dalle avanguardie storiche (Malevic e Mondrian), ai primi informali (Fautrier, Dubuffet e Wols), sino a Rothko. A partire dal 1961 le forme astratte si mostrano definite e il monocromo degli anni 1950 lascia il posto a due o tre colori. Poi fu la volta della ricerca di soluzioni inedite e alternative al Concettualismo e l’adesione alla Pittura analitica, di cui Gaul è considerato uno dei maggiori esponenti. Gli anni Ottanta e Novanta segnano un ritorno alla gestualità di matrice informale, alla pennellata casuale e alla ricchezza del materiale. La mostra si concentra sulla pittura astratta con opere di vari periodi: i «Wischbilder» («quadri strusciati») ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

G.P.M., da Il Giornale dell'Arte numero 352, aprile 2015


Ricerca


GDA maggio 2019

Vernissage maggio 2019

Il Giornale delle Mostre online maggio 2019

Speciale AMART 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

RA Fotografia 2019

Vedere a ...
Vedere a Venezia maggio 2019

Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012