GDA414 in edicola
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

L’amore di Brassaï

Parigi, solo Parigi: di giorno e di notte, elegante e stracciona, città di innamorati e di belle-de-nuit, di monumenti grandiosi e di periferie delabré. L’intera opera di Brassaï (Gyula Halász, nato a Brasov in Transilvania nel 1899, morto a Èze in Provenza nel 1984) è una dichiarazione d’amore alla città che lo aveva abbagliato da bambino e dove sarebbe tornato, per restarci, nel 1924, una volta completati gli studi d’arte a Berlino. A Parigi Brassaï entra subito nella cerchia culturale più avanzata, frequenta Jacques Prévert e Robert Desnos, Henry Miller e Blaise Cendrars e nel 1932 stringe amicizia con Picasso, di cui fotografa l’intera opera scultorea per la rivista «Minotaure». Attraversa di notte la città in cerca di soggetti (allora) insoliti: prostitute, facchini delle Halles, passanti male in arnese, ma il contatto con il Surrealismo lo conduce a una nuova ricerca, suggerendogli un linguaggio fatto di realtà ordinarie decontestualizzate fino a modificarne percezione e significato. Questo e molto di più (260 le immagini) è l’oggetto della mostra «Brassaï.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Ad.M., da Il Giornale dell'Arte numero 352, aprile 2015

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA414GDA414 VERNISSAGEGDA414 GDECONOMIAGDA414 GDMOSTREGDA414 RA ASTE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012