Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Opinioni

Airola (Benevento)

Il potenziale del castello

È situato a 380 metri sul livello del mare e domina con la sua struttura la sommità della collina di Monteoliveto: è in totale degrado e non si riesce a sbloccare la vicenda della sua destinazione nonostante i tanti appelli portati avanti dalla cittadinanza. Quello che resta del castello di Airola si sviluppa su un’area di 12mila metri quadrati ed è costituito dal rudere dell’antica fortificazione e da due cinte murarie intervallate da piccole torri ancora oggi in parte visibili; il tutto ormai invaso dalla vegetazione. Il castello fu costruito probabilmente in epoca longobarda, ospitò tutti i feudatari di Airola fino alla metà del Cinquecento, quando venne venduto a Ferrante Caracciolo la cui famiglia ne mantenne il possesso fino alla fine del Settecento; passò poi di proprietà al Regio Demanio. L’elemento architettonico più interessante è l’ingresso posto nel lato nord-est; il portale in pietra bianca ad arco ribassato conserva tracce dello stemma gentilizio nonché la struttura e il sistema di sicurezza del ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

G.B., da Il Giornale dell'Arte numero 352, aprile 2015



GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia Romagna Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere nelle Marche Luglio-Agosto 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012