Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Londra

Astratto, figurativo o Diebenkorn?

Cinquanta opere del pittore americano alla Royal Academy

Richard Diebenkorn, «Cityscape #1», 1963, San Francisco Museum of Modern Art.© 2014 The Richard Diebenkorn Foundation

Richard Diebenkorn «non era allineato ai suoi contemporanei, spiega Sarah Bancroft, curatrice di una retrospettiva del pittore americano allestita dal 14 marzo al 7 giugno alla Royal Academy of Arts. Era sempre un passo avanti o un passo indietro, a seconda di come lo si considera».
L’istituzione londinese ha contattato la Bancroft mentre si stava occupando di una rassegna delle opere più famose dell’artista (1922-93), la serie «Ocean Park», dipinta nella California del Sud tra il 1967 e il 1988, che nel 2011-12 ha fatto tappa in tre istituzioni statunitensi. Invece di riprodurre questa mostra a Londra, prima rassegna dedicata al pittore in Inghilterra da quella della Whitechapel nel 1991 e una delle sue rarissime presentazioni in Europa, la curatrice ha optato per un focus su più di cinquanta opere. La mostra si apre così sulle prime astrazioni di Diebenkorn, realizzate nei primi anni Cinquanta mentre era studente all’Università del Nuovo Messico ad Albuquerque. Che lavorasse nel Nuovo Messico, in Illinois o in California, i suoi quadri astratti erano sempre permeati dai paesaggi in cui viveva.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Jonathan Griffin, da Il Giornale dell'Arte numero 351, marzo 2015



GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia Romagna Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere nelle Marche Luglio-Agosto 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012