Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei

Vienna

Ritorno alla grafica

Quando nel 2003 il Museo Albertina riaprì i battenti dopo un radicale restauro, il direttore Klaus Albrecht Schröder presentò al pubblico non solo un edificio finalmente rischiarato e accogliente, ma annunciò di voler aprire lo stretto sentiero della grafica con mostre che pur partendo da disegni, litografie, incisioni, acquerelli, si ampliassero a comprendere anche la restante produzione di un certo artista, così da consentire proficui sguardi di insieme. I dati di affluenza (700mila visitatori all’anno) e la capacità espositiva della squadra di Schröder, declinata in molte iniziative parallele, gli hanno dato ragione. Ora tuttavia l’Albertina torna alla sua vocazione primigenia di eccelsa collezione di grafica, e dedica in permanenza a questo genere circa 450 mq di sale espositive: le nuove «Tietze Galleries» al secondo piano del palazzo. «Non è affatto un improvviso ritorno alle origini, spiega Schröder: negli ultimi dieci anni abbiamo organizzato grandi mostre di Michelangelo e Rubens, Rembrandt, Rudolf von Alt o Schiele, e abbiamo fatto per la grafica più di qualsiasi altro museo.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Flavia Foradini, da Il Giornale dell'Arte numero 351, marzo 2015


Ricerca


GDA aprile 2019

Vernissage aprile 2019

Il Giornale delle Mostre online aprile 2019

Vedere a ...
Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012