Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

L’operazione dei Carabinieri

14 anni di indagini, stima 50 mln

Potrebbero finanziare gli istituti archeologici

Il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale il 21 gennaio ha presentato il recupero di uno sbalorditivo numero di antichità. Valutato in 50 milioni di euro dai Carabinieri, è stato salutato come «il più importante recupero di oggetti d’arte» nella storia dell’Arma. L’annuncio concludeva l’«Operazione Teseo», 14 anni di indagini sulla rete di trafficanti presumibilmente gestita dal mercante siciliano con sede a Basilea Gianfranco Becchina (cfr. la grande inchiesta di Fabio Isman, n. 309, mag. ’11, pp. 40-41) Più di 5mila oggetti antichi (ceramiche greche, statue votive, affreschi e armature in bronzo) scavati illegalmente in siti di Puglia, Sicilia, Sardegna e Calabria sono stati sequestrati in cinque depositi e restituiti all’Italia, in collaborazione con le autorità svizzere. L’inchiesta ha svelato l’elaborato sistema attraverso cui i manufatti venivano scavati da tombaroli nel Sud Italia, ricevuti e restaurati in Svizzera e, con falsi documenti di provenienza, venduti da intermediari a collezionisti, mercanti e musei.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Hannah McGivern, da Il Giornale dell'Arte numero 351, marzo 2015


Ricerca


Sovracoperta dicembre 2018

GDA dicembre 2018

Vernissage dicembre 2018

Vademecum Intesa Sanpaolo dicembre 2018

Vedere a ...
Vedere in Campania 2018

Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012