Sotheby’s alza gli scaglioni dei diritti sul compratore

V.B. |

New York. A partire dal primo febbraio, Sotheby’s varierà gli scaglioni di applicazione delle percentuali dei diritti sul compratore. Si pagherà il 25% sui primi 200mila dollari del prezzo dell’aggiudicazione (finora si applicava sui primi 100mila); il 20% sulle aggiudicazioni dai 200mila ai 3 milioni di dollari (finora si applicava dai 100mila ai 2 milioni); e il 12% oltre i 3 milioni di dollari (finora questa percentuale si applicava su ogni cifra superiore ai 2 milioni).
L'annuncio, secondo quanto riporta Graham Owley sul sito del «New York Times». è arrivato ieri sera da Bill Ruprecht, presidente e chief executive officer dimissionario della casa d’aste. Ruprecht ha dichiarato che il cambio degli scaglioni di applicazione dei diritti darà alla società un impulso finanziario alle entrate, rinforzando i suoi margini di profitto.
La casa d’aste rivale Christie’s non ha preso al momento alcuna decisione in merito.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di V.B.