Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Vernissage

Parigi

Immigrati di lusso

Le origini straniere del «made in France»: in mostra i designer e i direttori creativi internazionali delle più famose maison francesi

Un abito di Worth & Bobergh. © Roger-Viollet

Da Charles Frederick Worth ad Azzedine Alaïa, da Mariano Fortuny a Issey Miyake e Yohji Yamamoto, ma anche da Cristóbal Balenciaga a Raf Simons, è interessante ripercorrere la storia dei designer e dei direttori creativi delle maison francesi che vantano origini straniere e che, proprio per questo, hanno creato mix culturali che hanno segnato la storia dell’eleganza francese e internazionale. Olivier Saillard, direttore del Palais Galliera, il rinnovato Musée de la Mode de la Ville de Paris, con la mostra «Fashion Mix», aperta fino al 31 maggio al Musée de l’histoire de l’immigration, ha voluto celebrare la creatività russa, armena, italiana, spagnola, giapponese e belga che, insieme al know-how francese, ha saputo trasformare l’alta moda e il prêt-à-porter transalpini in ambiti di convivenza culturale, alternativi a una storia di immigrazione non sempre felice, ma che in questo caso ha trasformato nei decenni Parigi nella capitale internazionale del fashion e del lusso. Fin dalla metà del XIX secolo il concetto ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Massimiliano Capella, da Il Giornale dell'Arte numero 349, gennaio 2015


  • «Antonio Castillo chez Lanvin» di Seeberger Frères. cliché BHVP Parisienne de Photographie - Photo Seeberger Frères; © BnF
  • «Fragonard» di Vivienne Westwood. © Roger-Viollet
  • «Multicolore» di Issey Miyake. © Roger-Viollet

Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012