Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia

Roma

Prima ai Capitolini, poi alla Centrale Montemartini

Era il 2009 quando presso la Villa delle Vignacce nel Parco degli Acquedotti, a seguito di indagini archeologiche condotte in convenzione tra Sovrintendenza Capitolina e American Institute for Roman Culture, emerse un prezioso Marsia in marmo policromo, canonicamente immortalato nel momento dello scannamento inflitto da Apollo, vincitore della gara musicale. Oggi la scultura viene esposta per la prima volta, fino al primo febbraio ai Musei Capitolini, dopo il restauro diretto dalla Sovrintendenza ed eseguito dal Consorzio Conart nel laboratorio della Centrale Montemartini, nelle cui sale la scultura troverà la sua collocazione definitiva. La mostra propone un confronto diretto col Marsia degli Horti di Mecenate già a Palazzo dei Conservatori, più alto del primo di circa un metro e realizzato in pavonazzetto. Questa nuova versione di Marsia è da riferirsi al gruppo di scultori originari di Afrodisia di Caria, in Asia Minore, che in età adrianea crearono veri e propri capolavori.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

F.C.G., da Il Giornale dell'Arte numero 349, gennaio 2015


Ricerca


GDA maggio 2019

Vernissage maggio 2019

Il Giornale delle Mostre online maggio 2019

Speciale AMART 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

RA Fotografia 2019

Vedere a ...
Vedere a Venezia maggio 2019

Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012