Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Amsterdam

Sehgal non stop e top secret

Allo Stedelijk Museum una performance al mese per tutto l’anno, ma il programma è a sorpresa

Tino Sehgal in un ritratto di Wolfgang Tillmans del 2014. Photo Wolfgang Tillmans; Courtesy the Stedelijk Museum, Amsterdam

Alla vigilia dell’apertura allo Stedelijk Museum di un’importante rassegna di Tino Sehgal (Londra, 1976), è stata resa nota solo una delle opere. Si tratta di un’eccezione nella strategia comunicativa del museo, che presenterà per un anno, a cadenza mensile, un’opera di Seghal: un menu da dodici portate al posto del tradizionale buffet. La mostra parte il primo gennaio con «Instead of allowing some thing to rise up to your face dancing bruce and dan and other things» (2000) acquistata dal museo nel 2005: nella performance, una figura che giace sul pavimento si contorce in posizioni che alludono alle opere di Bruce Nauman e Dan Graham. Che cosa succederà dopo è un mistero. Sappiamo solo che la presentazione sarà un crescendo che culminerà in estate con l’opera più imponente dell’artista berlinese d’adozione: le performance di Sehgal possono infatti coinvolgere centinaia di persone. A partire dall’inizio dell’autunno le performance diventerrano via via più contenute e intime. La rassegna terminerà a dicembre con un intervento nella collezione permanente del museo.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Julia Halperin, da Il Giornale dell'Arte numero 349, gennaio 2015


Ricerca


GDA maggio 2019

Vernissage maggio 2019

Il Giornale delle Mostre online maggio 2019

Speciale AMART 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

RA Fotografia 2019

Vedere a ...
Vedere a Venezia maggio 2019

Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012